Ultime gare della stagione...

La stagione di triathlon 2019 sta per finire, alcuni atleti si trovano già nel periodo di recupero, così importante per corpo e mente, per ricaricare le energie e affrontare al meglio l' anno nuovo che sarà altrettanto ricco di eventi interessanti.
Ma qualcuno ancora aveva programmato una gara, vediamo nel dettaglio:


Giovanni Marion, M4, ha scelto una gara vicino casa, il Revolution Triathlon Internazionale di Roma ad Ostia, su distanza media L' anno scorso parte del circuito Challenge, quest' anno invece una gara indipendente. Purtroppo gli aspetti di sicurezza come strade chiuse al traffico ecc. neanche quest' anno sono stati all' altezza di una gara di qualità.
Gianni si è difeso bene, nonostante la stagione lunga e un leggero calo di motivazione è riuscito a piazzarsi al 4. posto di categoria in 5:05.09 con dei buoni intermedi in tutte le discipline. 
Quest' anno siamo riusciti a fare dei notevoli progressi che ci porteremo nel 2020, anzi ancora abbiamo margine di crescita :-)
Complimenti Gianni e buon periodo di recupero!


David Galafassi, M40-44, come ultima gara della stagione ha scelto il nuovo 70.3 Marrakech
Siamo riusciti ad arrivare al giorno della gara in ottime condizioni, sia fisiche che mentali, la voglia di fare bene era molto alta (e aggiungo che questo è sempre il primo obiettivo: arrivare alla partenza con corpo e mente sana al 100%)
Con il tempo finale di 4:52.50 David ha realizzato una delle sue miglior prestazioni sulla distanza! Ottimi nuoto e bici, ma anche la corsa è andata bene, in leggera progressione, nonostante il caldo  notevole.
Congratulazioni David, davvero una gara riuscita, gestita in ogni momento con tanta concentrazione. Hai preso le scelte giuste al momento giusto, capacità che in futuro ti servirà tanto ;-)
Sono molto soddisfatta.
Qualche giorno di vacanza a Marrakech e quindi anche per lui meritato periodo di recupero.


Mary Torre, F60-64, ha corso la mezza maratona di Losanna. Per lei finalmente un lungo, anzi lunghissimo periodo di acciacchi fisici vari è terminato e Mary da oltre 4 anni è riuscita a correre senza dolori.
Il risultato si vede subito: di nuovo sotto le 2 ore con 1:59.38 e un 9. posto di categoria in una gara di alto livello. Dopo soltanto un mese di allenamenti possiamo essere molto soddisfatti.
Poter fare sport, poter correre, senza avere continui dolori e problemi è il primo traguardo per tutti.
Sono felice per te cara atleta!


Massimo Argiolas, M4, ha concluso la stagione con il triathlon olimpico di Porto Torres in Sardegna.
Per lui una gara sofferta, dolori alla schiena e soprattutto al tendine d' Achille nella corsa finale lo hanno condizionato molto. Nonostante ciò è uscito un 4. posto di categoria a soltanto 1 minuto dal vincitore. Inutile dire che sarebbe stato gioco "facile" senza questi dolori. Ma con i sé e i má non si combina nulla, quindi ora è arrivato il momento di curarsi e il periodo di recupero annuale è ideale per farlo.
Forza Massimo, attacchiamo di nuovo nel 2020 :-)


Bravi atleti, ancora mi avete regalato soddisfazioni importanti.


inspire & believe





Gianni in azione durante il triathlon medio di Ostia e buon 4. posto M4 




David durante la corsa e felice finisher della prima edizione 70.3 Marrakech



Mary felice della sua mezza maratona, finalmente corsa senza dolori




Comments

Popular posts from this blog

Donne che hanno un perchè così forte da superare qualsiasi: "come farò?"

Primo triathlon per Nadia