Posts

Semplicemente Irene

Image
Sì, semplicemente Irene, Irene Coletto, triatleta da pochi anni, prima un po' di duathlon, ma niente di serio.
Conosco Irene dal 2012, nel 2013 la alleno per qualche mese per delle gare di duathlon, riprendiamo nel 2015 per il triathlon. Sin da subito mi ha impressionato la sua forza mentale, diciamo una testa un po' contorta...
"Great things comes from crazy minds" :-)
Nel 2017 Irene ha fatto un salto di qualità, frutto del lavoro costante e duro, nulla di regalato. Ha deciso di inseguire il sogno: scoprire dove sta il suo limite, da atleta, forse anche da persona... siamo sinceri, per tanti di noi il triathlon è anche questo!
Poi, ad ottobre, un incidente quando si stava allenando insieme a Martina Dogana, compagna di squadra. Sappiamo tutti com'è andata, due atlete spazzate via da un' auto, guidata da una persona "distratta"... trovarsi al posto sbagliato nel secondo sbagliato... Cambia qualcosa.
Da 10 giorni si trova a Phuket in Thailandia, per…

Prima maratona sub3 per Emanuele

Image
Avevamo provato un anno fà, ma l' inesperienza ci ha ingannato un pochino e quindi l' obiettivo sub3 è stato mancato per 7 min! Stavolta, stesso luogo, maratona di Firenze, Emanuele Mutti ha corso come un orologio svizzero, controllando il ritmo impostato sin dai primi metri. Esito: 2:56.57, prima mezza in 1:28.48, seconda mezza in 1:28.09, media 4:11 tenuta appunto dai primi km fino alla fine. Emanuele ha impostato l' automatico :-) E' così che si raccoglie quello che si ha preparato - la condizione c'era già un anno fa per scendere sotto le 3 ore, ma l' impostazione gara sbagliata non lo ha permesso. Veramente bravo Emanuele, sono felicissima di questo risultato.

Jonathan Ciavattella ha gareggiato nel 70.3 Bahrein, gara di altissimo livello a fine stagione. In condizioni difficili per vento forte e temperature molto diverse da quelle che Johnnie aveva trovato le ultime settimane allenandosi in Italia, è riuscito a fare una buona prova: 19. posto tra i profess…

Gabi, Gianni, Fabio...let's run!

Image
Siamo ancora nel periodo tra una stagione e l' altra, dove è importante trovare gli stimoli individuali giusti. Questo per alcuni atleti vuol dire riposare bene, riprendere tutte le energie spese durante questa lunga stagione 2017, mentre per altri vuol dire ripartire con allenamenti oppure "buttarsi" in qualche gara un po' diversa dal solito.
Gabriella Picco, Giovanni Marion e Fabio Paci hanno colto l' occasione di partecipare "just for fun" a delle corse su strada sui 10km. Ottimo allenamento su ritmi veloci, divertimento in gruppo e se poi si raccoglie anche un buon crono...benvenga :-)
Gabi (F50-54), insieme ai suoi genitori, si trova in Brasile e all' ultimo momento ha deciso di partecipare a una gara di 9km di corsa su strada, attratta dallo stile samba della manifestazione con tanto di musica e atmosfera festosa.  Ha corso in 45min e si è divertita tanto, obiettivo raggiunto.
Giovanni (M55-59) e Fabio (M55-59) hanno corso la Deejay Ten di Roma,…

David spiega il triathlon

Image
David Galafassi, atleta pro train da alcuni anni, dopo tante esperienze su triathlon corto e medio, quest' anno ha fatto il suo primo Ironman. Un' atleta sempre positivo, e non solo dalle sue parole si capisce la passione che nutre per questo sport, ma lo si legge negli occhi.
Lo scorso sabato David ha spiegato il triathlon a una trentina di insegnanti di educazione fisica per diffondere il multisport sempre di più nelle scuole.  Alla fine è anche stato invitato a venire poi a parlare di persona ai ragazzi e a fare dimostrazioni.
Grande David!  Bellissimo progetto e sono sicura che riuscirai a trasmettere ai ragazzi la tua passione.
Anche questo è pro train. #inspire #believe


David (seduto a sinistra) che parla della sua passione triathlon agli insegnanti di educazione fisica

Marathon - Powergirls!

Image
Autunno, periodo di maratone!

Tanja Starl, F 35-39, triathleta di lunga distanza, partecipando alla maratona di New York, ha realizzato un sogno nel cassetto. La preparazione è andata bene e la motivazione era alta. Tanja aveva un personale di 3:05.05, realizzato a Berlino due anni fa. Sapevamo che il percorso della NYC Marathon è più impegnativo, che spesso si aggiunge anche del vento, ma volevamo provare ad attaccare questo suo personale. Tanja si è gestita benissimo e con 3:15.00 ci siamo riuscite, per poco, ma questo tempo su un percorso più pianeggiante vale molto meno. Grandissima Tanja e good job pacemaker Jens :-)
Vorrei complimentarmi anche con Sara Dossena, triathleta italiana, che classificandosi al 6. posto Elite in 2:29.39 ci ha emozionato tutti e ha prodotto un risultato di altissimo livello nella sua prima maratona. Fuori luogo e senza spessore professionale il commento RAI sul fatto che Sara si dedichi ancora la triathlon: "tempo perso.." Sicuramente è riusci…