Posts

Jonathan 14. al Campionato Europeo 70.3

Image
Abbiamo sognato la Top 10, ma ancora manca un po' la tenuta dei ritmi, che a livello mondiale 70.3 ormai sono molto alti!
Jonathan Ciavattella, in crescita gara dopo gara, ha ottenuto un buon 14. posto al Campionato Europeo 70.3 ad Elsinore (Danimarca).
Uscito dall' acqua in 11. posizione in 22:32, è stata lotta fino alla fine per questa ambita Top10. Nonostante Jonny abbia pedalato a 42,7 km/h di media in 2:06.25 e corso in 1:18.30 (media 3:44/km) alla fine non è bastato. Con 3:52.34 finisce in 14. posizione.
Siamo però comunque soddisfatti della prova, anche perchè il percorso bici piuttosto piatto non è proprio il suo punto di forza e comunque è riuscito a tenere ritmi di altri atleti importanti. I rientri dopo incidenti gravi sappiamo che sono difficili sotto vari punti di vista, ma Jonathan ha tutta la grinta e carica motivazionale per tornare presto ai suoi massimi livelli e mi permetto di dire: anche oltre ;-)
Forza Jonny!








Triathlon Training Camp Fuerteventura inverno 2019

Image
Felice di presentarvi il mio Trisutto Triathlon Training Camp inverno 2019 al Playitas Resort di Fuerteventura:

Date: 19 - 25 gennaio 2019


Il camp è aperto a tutti i livelli di atleti, ma il numero partecipanti è limitato. 

Per pacchetti viaggio e sistemazione nel Resort potete fare riferimento a Emanuela Redaelli (emanuela@fcz.it) diFCZ Travel Vi consiglio di prenotare il prima possibile e di organizzare la sistemazione, perchè a gennaio il Resort è sempre pieno.

INFORMAZIONI E ISCRIZIONE TRIATHLON CAMP FUERTEVENTURA

70.3 Pescara e Rapperswil & IM Boulder

Image
Fine settimana importante per pro train, un gruppo di 5 atleti ha gareggiato a Pescara, 2 erano presenti a Rapperswil in Svizzera e un' atleta all' Ironman Boulder negli Stati Uniti.


Ironman Boulder
Tanja Starl (W40-44) aveva un' obiettivo preciso per questa gara, com'è giusto che sia per un' atleta ambiziosa come lei (prima di fare triathlon era atleta elite sia nello sci di discesa che nel tennis!). Abbiamo puntato al podio di categoria per cercare la qualifica mondiale Ironman Hawaii. Bene il nuoto, bene la bici fino a metà, poi Tanja non riesce più a controllare la temperatura corporea. Temperatura ambiente a 37 C con punte di 42 C durante la gara. Nonostante questo parte in terza posizione per la sua disciplina più forte, la maratona. Ma presto si fanno sentire nausea, capogiri e poi arriva anche il vomito, tutti segni di un colpo di calore, come è successo a tanti altri partecipanti. Finisce la gara in 11:41.52 in 5. posizione W40-44. La delusione è tanta. In …

Marco finisher al suo primo Ironman!

Image
Marco De Leo, M35-39, ha scelto la prima edizione dell' IM Philippines a Subic Bay per esordire sulla distanza più lunga. Ha scelto anche una gara molto dura, condizioni climatiche davvero estreme con gran caldo e umidità superiore anche alla gara mondiale delle Hawaii. Putroppo a dieci giorni dalla gara si è presentato un dolore forte in zona bacino che ha impedito di finire bene la programmazione e soprattutto ha lasciato tanti dubbi sulla possibilità di finire la gara. Ma Marco è un degli atleti forti di testa che raramente trovi e ha impostato tutta la gara per arrivare alla sua prima finish line di un Ironman.  12:45.36 e 30. posto M35-39. Bravissimo Marco, sappiamo che il tempo è relativo, sia per questo tuo infortunio che ti ha frenato a esprimerti al 100% che per le condizioni climatiche. Ma non ci interessa, sei un vero Ironman, gestendo forze fisiche ed energie mentali in base a quello che avevi in giornata e hai portato a casa l' obiettivo. Complimenti davvero, sei …

Tanti atleti pro train in gara!

Image
Ben 6 atleti pro train hanno gareggiato questo fine settimana:


Iniziamo con "el mas duro", cioè l' Ironman Lanzarote!
David Galafassi, dopo l' esordio sulla distanza l' anno scorso a Cervia, ha subito scelto la regina degli Ironman. Dopo un ottima preparazione invernale, David era pronto sia dal punto di vista fisico che mentale.  Qualche sofferenza per l' acqua fredda nel nuoto, ma sia nuoto che anche la bici ben gestita, a parte una piccola crisi attorno al 130km. Sappiamo che questo Ironman è soprattutto conosciuto per le condizioni difficili di questa seconda frazione: tanto vento e quest' anno con il nuovo percorso addirittura 3000 + Bene anche la prima parte della maratona, poi si sono fatti sentire problemi di integrazione e David si è fermato in bagno e ha anche sofferto di crampi, quindi notevole rallentamento negli ultimi 20km. Ma... la testa c' era e abbiamo portato a termine il secondo Ironman! 13:23.14 il suo tempo che a Lanzarote comunqu…