Thursday, May 30, 2013

Luciano vince la gara regionale di orienteering militare!

Gara regionale di orienteering militare in ambiente boschivo per personale effettivo, riservista e associazioni d'arma... 10 km con carta topografica e bussola tra fango freddo e pioggia... 
Podio tutto dei paracadutisti della folgore che ha visto sullo scalino piu' alto Luciano Conti!
Evvai Luciano, avanti a tutta verso il Challenge Copenhagen :-)


Monday, May 27, 2013

Mary...ce la farai di nuovo!

Ed ecco il racconto di Mary e il suo IM Texas:


"Cronaca di una giornata no….

A dire il vero alla partenza a nuoto mi sentivo bene…sempre con una sensazione di essere un po' "persa" …da sola in Texas a correre un IM!! sinceramente, malgrado che fossi lì pronta a partire, l'idea non l'ho mai digerita bene…

Si entra in acqua e alcuni minuti dopo il via! Si nuota in un lago torbido, verde scuro, senza alcuna visibilità e quindi sei obbligata ad alzare spesso la testa….. fino a pochi minuti prima della partenza era ancora in dubbio l'uso della muta, poi la comunicazione ufficiale che si sarebbe nuotato senza. Quindi temperatura dell'acqua gradevole ma non troppo e in effetti dopo ca. un'ora di nuoto sono apparsi i crampi che mi hanno obbligata a fare alcune bracciate a rana e a rallentare notevolmente il ritmo… per fortuna ho mantenuto la calma e a poco a poco ho potuto riprendere a nuotare normalmente e avviarmi verso il traguardo, raggiunto dopo 1h29!!! …non finiva più e già correndo verso la zona cambio mi sentivo "stranamente " stanca… avevo la sensazione di un peso dentro…. pensai che dopo i primi km in bici se ne fosse andato… Invece questa sensazione mi ha accompagnata praticamente per tutta la tratta in bici sotto un sole cuocente, con pochissimo vento… Come sempre il mio obiettivo è di fare i 180 km senza fermarmi…Sono riuscita a mangiare regolarmente senza intoppi e le energie c'erano….malgrado questo senso di "peso" dentro di me… Il caldo non da tregua e aumenta sempre più… mancano ca. 50 km alla fine e mi devo fermare al rifornimento per bagnarmi bene…comincio a subire questo caldo opprimente….e all'ultimo rifornimento mi fermo ancora per bagnarmi…con uno strano ronzio in testa…sento che le gambe fanno sempre più fatica a girare…ma ormai ci sono…ancora pochi km ed è fatta pure questa tratta. Le sensazioni non sono per niente buone…ho la testa che gira e mi assalgono i brividi… in T2 mi cambio e cado in terra senza nemmeno capire il perché, mi riprendo, bevo a fatica… non riesco più a deglutire… parto per la corsa ma non ce la faccio…barcollo parecchio, con brividi e se accenno correre mi assale una voglia di vomitare… cerco di proseguire camminando ma evidentemente non vado molto dritta perché attiro l'attenzione dei soccorritori che hanno cominciato ad affiancarmi insistendo per farmi fermare…. la fine del mio IM … mi sono sdraiata e non sono più riuscita ad alzarmi! 
Solo alcune ore dopo comincia un'altra sgradevolissima sensazione…Oltre a quella fisica che già sentivo i sintomi influenzali, quella dei "se e dei ma" e se avessi fatto e magari e …via dicendo… e purtroppo ancora ad una settimana mille domande frullano nella testa… ma i fatti sono questi e quindi è giusto fare delle riflessioni, analizzare un po'…e soprattutto guardare avanti… OK sì... guardo avanti… Punto uno: guarire bene dal raffreddamento e poi piano B: ritrovare la voglia di gareggiare iscrivendosi a qualche gara corta, in compagnia, divertendosi e a poco a poco pianificare il prossimo IM!  ebbene sì, ci sarà sicuramente un prossimo IM. Questa è un'esperienza su cui ricostruire il prossimo…con nuove sensazioni e nuove consapevolezze e soprattutto con la convinzione che IO POSSO FARCELA e ce la farò di nuovo!"



Mary....ce la farai di nuovo, senza dubbio!


I 5 moschettieri al Challenge Rimini

Alla prima gara del circuito Challenge in Italia, svoltasi lo scorso weekend a Rimini, eravamo presenti anche noi: i 5 moschettieri di pro train :-)
La domenica mattina il meteo non si é presentato dei migliori, pioggia e vento prima della partenza, c'era addirittura qualcuno che ha ritirato la bici dalla zona cambio e deciso di non partire...
Nessun problema invece per noi...le onde del mare increspato ci aspettavano...

Partenza ritardata di 30min per l'allestimento di un nuovo percorso di nuoto, piú corto e a favore della forte corrente, quindi 1500m per la prima disciplina!
Tutto come da programma invece per le altre due discipline, bici 90km molto impegnativi e corsa lungomare su 3 giri da 7km!

Partenze scaglionate in 4 batterie píu staffette! Ore 9:30 e via i pro e tutte le donne, poi ogni 15' le altre categorie.

Per in nostri atleti si trattava di fare una gara "test", perché tutti e 5 sono in fase di preparazione per un Ironman e tutti vengono da periodi di carico!
E tutti e 5 hanno fatto un buon test, certo...chi ancora deve lavorare un po' su qualche aspetto, chi invece si é giá presentato in ottima condizione. E soprattutto...ci siamo divertiti tutti :-)

Ecco i risultati:

Fabio Daniotti            5:38.38 (28.56/3:14.37/1:46.21)
Filippo Ciaccia           5:45.41 (26.27/3:30.39/1:41.26)
Leonardo Piva            6:09.38 (31.18/3:34.43/1:54.53)
Marco Dominioni       6:50.09 (30.48/3:53.13/2:09.00)
Stefano Matalucci      5:30.00 (25.12/3:09.01/1:46.58)

Ragazzi, che dire? Seguirvi in diretta dall'inizio alla fine é stato fantastico, mi avete regalato tante belle emozioni!

Ci vediamo alle prossime gare :-)


decisamente il gruppo piú matto :-)


siiiii ragazzi...si nuotaaaaa, belli sorridenti 


brevetto scaldapiedi Stefano


hang loose Leonardo


volareeeee..oh oh..Fabioooo


yes Stefano...V=victory




Marco...gooooooooo


grande Leonardo...good job 


the fashion man...Filippo


Thursday, May 23, 2013

Linda racconta la "sua" Lanzarote!



Eccomi qui…di fronte al pc, rientrata a casa, con il desiderio di condividere un’esperienza per me molto speciale….un avventura preparata per mesi. Disegnata inizialmente a tratti incerti, poi sempre più decisi ed infine dipinta con colori vivi, di fuoco, di passione….. della passione e della forza necessari a vivere un Ironman. L’Ironman di Lanzarote!

Eh già: dopo IM Austria ed Elbaman, la decisione (complice Coach Edith!) ricade proprio su questa gara!!!! Il vento, il fatto che sia un’isola vulcanica circondata da acque blu profondo e prepotenti, il suo essere selvaggia in ogni angolo, mi ha affascinata ben presto… e così….preparazione mirata, gare di avvicinamento….e ci siamo….è il giorno in cui finalmente ci si confronta! Con la forza della Natura (vento certo….ma la pioggia nel nuoto e all’inizio della bici proprio non me l’aspettavo!!), con la fatica, con le emozioni, con i sogni. Mi sento forte della preparazione invernale…so di essere in forma. La decisione più ardua per me è: dove parto col nuoto??? Pensa e ripensa…confrontati e guarda i video degli anni scorsi….. ok! Deciso!!!!!!!!!! Parto davanti…anzi…davantissimo! Prima fila dopo batteria pro. I casi son due: o nuoto come una matta per arrivare alla prima boa (a soli 160 m !!) mantenendo la posizione….o finisco a fare la sogliola sul fondale. E siccome lo spirito di sopravvivenza fa miracoli (ma anche i lavori specifici in vasca…)….yes yes yes!!! Tengo il fronte e sto dietro ai pro! Wow!!! E così il nuoto, che è comunque la solita tonnara, vola veloce…ed esco in 1:08…!!! Evvai!!! Per questa volta mi sono risparmiata una legnata dalla Coach che mi aspettava in T1 con un cactus in mano…..e che invece mi accoglie con incitamenti e info su posizione!!!
Si parte per la bici…amata bici! Le sussurro le solite parole, in silenzio, come ogni volta che mi appoggio sulle prolunghe ed iniziamo a menare: now it’s your time
I chilometri volano veloci, tra raffiche di vento, salite e discese. Il tifo è incredibile, i ristori perfetti. Guadagno posizioni..da quinta arrivo prima di categoria e sto lì per un bel po’….emozionante…molto…ma so che le mie avversarie sono molto forti in corsa. Sto concentrata. Il percorso negli ultimi 30 km è tecnico e pericoloso. Abbiamo visionato tutto il tracciato in macchina e questo mi ha reso molto sicura…nessuna sopresa!
Arrivo in T2 seconda di categoria, con le energie dosate….e…..via per la maratona!!!!!!!!! Argh!!!!!!!!!!!! I primi 10 km sono tutti tutti (tutti!! L’ho già detto?) contro vento. In pieno. Vorrei andare di bolina….ma non funziona. Assumo un passo più breve è un po’ strisciante e procedo. Giro di boa e si torna indietro. Come mai ora non sento il beneficio del vento da dietro??? Mah…!! Arrivo alla mezza e ripasso dalla zona cambio….Coach Edith pronta con coca cola agli special needs! Bevo la sognata coca (nei ristori davano red bull annacquata…giuro che non posso più vedere la sagoma di una fragola…), e si riparte. Due bastoni più corti per finire..qualche problema di pancia….uff… sto perdendo terreno rispetto alle altre. Tengo duro… Penso a tutti gli amici che mi stanno seguendo. Voglio dare tutto quello che ho. 
Mi concentro su di me, sulla mia gara. Una gara che ha un sapore diverso da quelle fatte fino ad ora. So che non prenderò l’unica slot della mia categoria, mancano pochi chilometri e sono quarta. Ma so che in questa gara sto dando tutto quello che ho. Così, non l’ho mai fatto prima. Per me è l’inizio di un nuovo modo di gareggiare. Quello che spero mi faccia crescere ancora, nei prossimi anni.
Imbocco il rettilineo finale, in discesa verso il traguardo. Sento la voce del Coach..vedo lo striscione, che afferro con passione e gioia, saltando con le mie ultime energie! 
11:41:07, il tempo sul tabellone! Quinta di categoria. Ventiduesima assoluta.
Svicolo velocemente, dopo le foto di rito, dietro la tribuna, a cercare l’abbraccio di chi mi ha permesso di arrivare qui e di sognare ancora! 
Mi sdraio sulla prima panca che trovo....guardo il cielo blu cobalto….sono sfatta e felice come mai.

Grazie a tutti gli amici che ho sentito vicini ogni attimo… a chi mi ha sostenuto, sponsorizzato e supportato in questa gara e nella preparazione… a chi crede in me….alle mie avversarie, perché mi sono di stimolo per i prossimi obiettivi di miglioramento…a tutto lo staff dell’IM, perché ha reso sicura e perfetta la gara…all’isola, con la sua onnipresente potenza creatrice e distruttrice.
Un ringraziamento speciale ad Edith, per i suoi insegnamenti preziosi e la sua capacità di rendere reali i sogni.

Un sorriso,
Linda

Mary...all'IM Texas hai comunque dimostrato di essere una Ironwoman!

Anche se dall' inizio dell'anno é stata accompagnata da qualche problema di salute, la speranza e la voglia di fare bene c'erano sempre! Mary é una tosta, non molla facilmente...lo ha dimostrato varie volte!
Insomma, una vera Ironwoman!

Durante l'IM Texas peró il suo corpo non ne voleva piú sapere e le ha chiesto lo stop! Sappiamo tutti, che a volte il ritiro fa piú male che il trascinarsi avanti (anche se Mary stavolta non aveva scelte..)!
Quindi dopo un nuoto in 1:29.24 e una bici in 6:21.33 e dove i problemi erano giá molto evidenti, Mary era costretta a un DNF.
Purtroppo anche questo fa parte dall' essere atleti e anche questo fa parte di una crescita. Mary crescerá ancora ...

Sempre grande Mary!










Monday, May 20, 2013

IM Lanzarote

Dopo la rinuncia di Rino per impegni di lavoro, stava a Linda difendere i colori di pro train all' Ironman "mas duro" del mondo!
E si è difesa benissimo: 5.posto nella sua  cat. 35-39 e 22. assoluta in 11:41.06! 
Tra qualche giorno Linda ci farà un racconto della sua gara!
E ... Rino...forza che ti aspettano altri appuntamenti!!





Monday, May 13, 2013

Enrico ancora in gara...

Enrico, soltanto una settimana dopo il Campionato Italiano medio di Barberino, ieri ha gareggiato ancora: triathlon olimpico di Pietra Ligure!
La gara era caratterizzata da un percorso bici impegnativo con notevole dislivello e inoltre, nel nuoto, il mare era abbastanza mosso. I parziali di Enrico: 27.37 - 1:26.29 - 41.46 per un totale di 2:35.53!
Questi gli ha permesso di piazzarsi al 13. posto di cat. M1 e al 67. assoluto!

Bravo Enrico, un' altro passo verso Klagenfurt é fatto :-)


Thursday, May 9, 2013

Marco all' Eco maratona del Ticino

05 maggio 2013 – Eco maratona del Ticino – Galliate (NO) 
"Facciamo un passo indietro … Perché mi sono ritrovato a partecipare alla Eco maratona del Ticino ? Mi sto preparando per il primo IM che si terrà in terra Austriaca a Klagenfurt il 30 giugno p.v. Nei mie allenamenti non sono previste Maratone, tantomeno a meno di 2 mesi dall’IM. Ma cosa fa scattare il click e ti ritrovi iscritto … beh semplice l’amicizia e la sicurezza del piacere di correre con lo spirito di godersi prima di tutto la compagnia.Il tracciato gara mi è piaciuto molto perché misto, off road e asfalto, una pecca … io odio il fango quando sei costretto a costeggiare le pozzanghere e poi ci scivolo dentro … la prossima volta ci passo in mezzo ;-)
Per essere la seconda edizione devo dire che si sente che c’è molta passione in chi organizza questa bella giornata di sport e natura.
Bella la cornice del Castello e della Piazza dove era posto il tappeto rosso dell’arrivo."

GRANDE MARCO !






Tuesday, May 7, 2013

Weekend intenso tra Barberino e Riva del Garda

Eccoci con risultati e foto delle gare di ieri: Campionato Italiano triathlon medio (mi rifiuto di chiamarlo "lungo", visto le distanze ;-) di Barberino del Mugello e il MTB Festival di Riva del Garda!

Gabi 14. assoluta e 1. straniera in 5:06.56! Dopo una grave caduta in bici nel 2012 per Gabi la gara di Barberino é stato il cosiddetto "comeback", riuscito molto bene direi :-) 
All' IM Austria a fine giugno puntiamo in alto!

Linda 16. assoluta e 3. S4 in 5:10.48! Gara perfettamente controllata come programmato...in vista dell' IM Lanzarote del 18maggio si trattava solo di fare un' ultimo allenamento lungo!
Ottima gestione delle forze ;-)

Enrico 162. assoluto e 32. M1 in 4:49.56! Test riuscito in vista di Klagenfurt! Ora sappiamo dove dobbiamo ancora lavorare un po' ;-) 
Bravo Enrico, bella prestazione!

Leonardo 337. assoluto e 67. S4 in 5:38.09! Anche per Leonardo gara test per l' IM Austria! Ha fatto una gara regolare, finendo bene...l'avventura IM chiama ;-)
GO Leonardo!

Paola 20. assoluta nella Ronda Grande del famoso MTB Festival di Riva del Garda in 5:08.21! Per lei solo un step verso il grande obiettivo di questa stagione, la Trans Alp!!
Siamo sulla strada giusta Paola, BELIEVE ;-)

Ed ecco alcune foto, sono fiera di voi e vi ringrazio per le emozioni regalate!

Paola...la nostra "bike girl"

Enrico, beato tra le donne Gabi e Mery :-)

Forza Enrico, ora si pedala...

Leonardo...a tutta BMC

spingiiiiii !!!

si Gabi...prendila...e lí a 20"     ;-)

un sorriso all'uscita di T2

speedy Enrico !

Gabi sta scappando dal temporale

ristoro per Leonardo

stanco, ma soddisfatto...lui ed io :-)

welcome back Gabi !

atlete sorridenti :-)

coach felice alla fine della giornata







Thursday, May 2, 2013

Campionati Italiani triathlon medio 2013


Prossima domencia, 5 maggio, a Barberino del Mugello si svolgeranno i Campionati Italiani di triathlon medio e pro train sará presente con 4 atleti:

Gabriella Picco: Per Gabi sará la prima gara della stagione, quindi un primo test in vista dell'obiettivo principale, l'IM Austria del 30giugno, dove cercheremo la qualifica per le Hawaii!

Leonardo Piva: Anche per Leonardo si tratta di una gara di passaggio in vista Klagenfurt, dalla quale ci aspettiamo indicazioni importanti per svolgere nel miglior modo possibile la preparazione specifica per l'IM!

Enrico Luzzatto: Enrico ha partecipato alla maratona di Milano, dove ha corso 32km con ottimo ritmo come allenamento lungo! Ora si tratta di testare la condizione su distanza media nel triathlon, anche Enrico sta preparando l'IM Austria.

Linda Scattolin: Per Linda la gara di Barberino sará soltanto un allenamento! Siccome tra 2 settimane gareggierá all'IM Lanzarote, questa domenica andrá a velocitá ben controllata e dará una mano alle sue compagne di squadra della Padovanuoto Triathlon per la classifica a squadre.

Forza ragazzi!