Monday, August 31, 2015

Campionati mondiali 70.3 e Vichy

Il passato fine settimana per alcuni atleti pro train ha riservato appuntamento importanti .
Eravamo infatti presenti su due campi gara diversi e si trattava di gare importanti in campo internazionale.

Sabato, 29 agosto, Anna ha gareggiato nel 70.3 Vichy e con il tempo finale di 5.40.00 si è classificata al 9. posto della sua cat. W40-44. 
Questo' anno era la sua terza partecipazione in una gara 70.3 internazionale e continui, costanti miglioramenti si sono visti, soprattutto nella frazione della bici. Questo' ultima difficile da allenare per Anna, visto che durante la settimana ha veramente poco tempo a disposizione per il lavoro impegnativo che svolge.
Per il 2016 abbiamo deciso di raddoppiare la distanza e provare a portare a casa un bell' IM finish. Ce la faremo senza' altro Anna.... #believe!!!

Domenica poi era arrivato il momento di Antonio: IM Vichy
Dopo l' IM Sudafrica a fine marzo era la sua seconda prova 2016 su questa distanza. Antonio è riuscito a portare a termine la gara in 11:29.00. Sicuramente ci aspettavamo un crono migliore, ma ancora una volta si è dimostrato che il triathlon non è programmabile, soprattutto perché troppo influenzato da fattori esterni, stavolta il meteo! Vento forte nella seconda metà della bici, una foratura e gran caldo (35 C) durante la maratona. Impossibile realizzare tempi programmati a tavolino, pensando a condizioni ideali. Ma questo è il nostro sport, si svolge all' aria aperta e ci piace per questo! Quindi Antonio questo risultato ce lo prendiamo, anche perché sei riuscito a gestire bene mentalmente questa situazione. Buon recupero e avanti sempre!

A Zell am See in Austria invece si è svolto il Campionato mondiale 70.3 su dei percorsi mozzafiato e organizzato in maniera impeccabile, una vera e propria dimostrazione della macchina WTC, che certo... è business, ma fa anche vedere al mondo intero quanto bello sia questo sport e in tanti paesi riesce a coinvolgere una regione intera a partecipare come pubblico frenetico (in Italia purtroppo situazione contraria).
Veniamo ai fatti sportivi: due atlete pro train in gara, Mary e Antonella.

Per Antonella era un' esperienza completamente nuova, arrivata un po' a sorpresa, già esserci un successo! Ha finito la gara in 6:28.27 (W50-54), soffrendo di crampi nella mezza maratona (c'erano 36 C e anche i tempi dei vincitori erano "relativamente" alti). Ma Antonella ha dimostrato di essere cresciuta nella prima frazione, che le ha creato sempre un po' di ansia. Riuscire a gestirla sempre meglio e quindi esprimere il suo valore, è obiettivo importante. E stavolta qualcosa è cambiato :-) Grande Anto! A presto per l' IM Mallorca!

Per Mary invece era già il terzo mondiale, portato a casa stavolta in 6:17.57 (W55-59). Mary ha sofferto di una tendinite forte nelle ultime settimane che ci ha impedito di correre. Ma la sua forza di volontà le ha comunque permesso di finire la mezza maratona e ora è arrivato il momento del riposo e delle cure definitive. Questo non vuol essere una giustificazione o una scusa (quelle non ci piacciono), ma una semplice spiegazione dei fatti. Sappiamo tutti di che pasta è fatta Mary e presto ripartirà con grande grinta :-)

Un bel weekend emozionante... #happycoach


Mary


Antonella


Anna

Sunday, August 23, 2015

Campionati italiani triathlon medio e Challenge Walchsee

Un fine settimana ricco di soddisfazioni per gli atleti pro train!

Ai Campionati Italiani di triatlon medio a Lovere (BG) eravamo presenti con 5 atleti, tutti hanno portato a casa degli ottimi risultati personali.

Martina, ancora una volta, ha dimostrato di esserci sempre. Da tantissimi anni al vertice su tutte le distanze, anche oggi si è fatta valere e ha portato a casa un' argento in 4:47.30. Qualche debolezza nella seconda frazione dovuto a un problema fisiologico, ma anche questo fa parte dello sport e Martina si è combattuta al meglio che poteva per cercare di rientrare nella corsa finale, ma Monica Cibin oggi ha fatto vedere un ottima prestazione. 
Complimenti alla vincitrice e bravissima Marty per l'ennesimo podio in una gara di un Campionato Italiano!

Ottime prove però anche per le altre ragazze pro train in gara:

Irene, prima gara su distanza media e che dire? Ha fatto tutto giusto, esecuzione del piano alla perfezione.  Che la condizione fosse molto buona lo avevamo già visto durante il camp di St. Moritz 2 settimane fa, ma poi trasformarla in gara è un'altra cosa. Irene ci è riuscita subito e in 5:09.46 si è piazzata 8. assoluta e 2. di cat. S3. 
Irene è soltanto all' inizio di una carriera su questa distanza, non c'è dubbio. 
Forza Irene!

Francesca è in piena fase di preparazione per il suo primo Ironman a Mallorca a fine settembre e questa gara non è stata programmata come tale. Nonostante questo ha chiuso in 5:18.57 con ottime sensazioni in tutte le discipline, ma sopratutto con una mezza maratona finale in 1:34.17. Questo le ha regalato il 13. posto assoluto e il 2. di cat M2. 
Grande Frency, siamo pronte ;-)

Questo vale anche per Barbara, anche lei appunto farà il suo primo Ironman a Mallorca e a Lovere ha gareggiato soprattutto per dare una mano alla sua squadra, le Woman Triathlon Italia, per la classifica a squadre. Barbara ha finito al 15. posto assoluto e 3. di cat. M1 in 5:22.04 con delle prestazioni solide in tutte le discipline. Brava Barbara!

Anche l'unico maschio pro train in gara, Emanuele, si è difeso molto bene: 4:59.03 tempo finale per lui e 15. posto do cat S2. Il suo prossimo obiettivo sarà il 70.3 Pula a metà settembre e sono sicura che riusciremo a crescere ancora fino a quella data. Good job Manu ;-)

Altri 2 atleti pro train hanno partecipato al Challenge Walchsee in Austria, sempre su distanza media:

Per Alex era solo una tappa di passaggio, visto il suo secondo obiettivo importante della stagione (dopo l' esordio all' IM Klagenfurt in 9:52.31), l' IM Mallorca tra un mese. E purtroppo 10 giorni fa si è pure fratturato la mano, quindi gli ultimi allenamenti erano un pochino influenzati da questo.
Ma Alex è un grande agonista e quindi non si è fatto scappare l'occasione di portare comunque a casa un nuovo personale sulla distanza in 4:44.24. Sempre più forte Alex :-)

E anche Emanuela si è tolta la soddisfazione di aver terminata un' altra distanza media! Dopo un periodo intenso al lavoro e allenamenti non costanti, ha tirato fuori tutta la grinta e le energie per tagliare la finish line in 7:54.19.
Bravissimi Emanuela, step by step ... #inspire & #believe


Le ragazze pro train a Lovere: Marty, Baby, Frency e Irene




Monday, August 10, 2015

Pro train & trisutto camp St. Moritz

Dal 5 al 9 agosto si è svolto il primo camp in collaborazione pro train e trisutto
Abbiamo scelto St. Moritz in Svizzera (1800m di altitudine) in quanto Brett Sutton e il suo team si trova lì per gli allenamenti estivi.

Oltre ad allenarsi in gruppo su dei percorsi mozzafiato, c'era quindi anche la possibilità di osservare atleti di assoluto livello mondiale dal vicino: la campionessa olimpica Nicola Spirig, la vice-campionessa mondiale di Kona 2014 Daniela Ryf, Mary-Beth Ellis che si è appena incoronata campionessa mondiale distanza lunga ITU, solo per nominare alcuni. Ma fanno parte del gruppo anche atleti giovani che si stanno allenando con trisutto per seguire le orme dei grandi!

Molto interessante era anche l' incontro con appunto l' allenatore di triathlon che ha prodotto più campioni di ogni altro: Brett Sutton. la possibilità di fare domande e di ascoltare ai suoi racconti è stata un esperienza unica per tutti.

La domenica poi si è svolto per la seconda volta il triathlon sprint di St. Moritz. Per noi era in gara Valeria che con il tempo finale si 1:28.34 si è piazzata al 4. posto della sua categoria. Dopo 4 giornate di allenamento intensi era una buona possibilità di concludere questo camp con una prova intensa su distanza corta. Brava Valeria!
La gara assoluta è stata vinta dalla campionessa olimpica, Nicola Spirig e da Richie Nicholls tra gli uomini.

Ovviamente durante questi giorni non è mancata la parte sociale con diverse cene insieme e l' occasione di confrontarsi anche su altri campi.

Grazie a tutti i partecipanti del camp e al team di trisutto per l' ottima collaborazione, fiera di far parte di questo team di allenatori e di poter offrire ai miei atleti delle esperienze nuove e stimolanti.


























Patty vince il Farini Bike Tour

Dal 7 al 9 agosto si è svolto il Farini Bike Tour e per Patrizia era un obiettivo importante, anzi quello principale della stagione, anche se aveva già figurato molto bene nelle gare di triathlon alle quale aveva partecipato.
Questa gara ciclistica a tappe è caratterizzata da tantissima salita e già nella prima tappa Patty si è giudicata la maglia rosa che poi ha difeso fino al traguardo finale del 9 agosto! 
Grandissima Patty, vittoria emozionante!

Antonio invece ha partecipato al 70.3 Dublino. In vista dell' IM Vichy di fine mese per lui era ancora importante inserire una prova test sulla mezza distanza e il risultato ci dà tanta fiducia: 5:19.53 con buone sensazioni in tutte e tre le discipline.
Forza Antonio, #believe che la condizione è ottima!


Patty con la maglia rosa


Antonio in gara

Sunday, August 2, 2015

Dall' Alpe d' Huez e Brasimone fino a Napoli

Questi i luoghi dove hanno gareggiato tre atlete pro train questo fine settimana.

Anna ha completato la dura prova dell' Alpe d' Huez triathlon (distanza short 1,2-30-7) al 10. posto della sua categoria in 3:03.34. Questa gara prevede la famosa salita all' Alpe con un dislivello di 1100+ in 13km! Anna si è gestita bene per poter finire la gara in crescendo, visto che anche il percorso a piedi è tutto saliscendi e ha dato grande prova di crescita soprattutto per la seconda frazione. 
Good job Anna!

Emanuela ha partecipato al Campionato Italiano Aquathlon a Napoli, dove in 56:26 si è classificata al 7. posto della sua cat M2. Questa prova per Emanuela voleva solo essere un ulteriore occasione di fare esperienza e acquisire più sicurezza nel nuoto in acque libere. 
Obiettivo raggiunto!

Gran bella prova anche per Irene, che ha partecipato al triathlon olimpico di Brasimone, dove si è classificata al 4. posto assoluto e ha vinto la sua cat. S3 con il tempo finale di 2:38.48. Irene si è lasciata alle spalle nomi che hanno molto più esperienza e anni d'allenamento, dando così un' ulteriore prova che in futuro potrà togliersi delle belle soddisfazioni con risultati importanti. 
Avanti Irene!



Anna prima dell partenza all' Alpe d' Huez