Monday, May 30, 2016

Altri podi per atleti pro train

E i buoni risultati continuano!
D' altronde ci stiamo allenameno per questo :-)

Questo fine settimana 4 atleti pro train hanno gareggiato su diverse distanze di triathlon: sprint, olimpico e medio!

All' Idroscalo di Milano Sara Platini ha partecipato al suo primo triathlon di questa stagione e subito ha colto il secondo gradino del podio della sua categoria S3, ma soprattutto ha fermato il crono dopo 1:10 che significa un nuovo PB per oltre 10min!
Great job girl, il buon lavoro svolto paga ;-)

A Barberino c'era l' olimpico no draft e anche qui siamo riusciti a salire sul podio:  
Paola Bonfreschi ha vinto la sua cat. M2 in 2:52.23, classificandosi anche al 10. posto assoluto!
Buona gara anche per Saverio Venturelli, 2:40.47 e 13. M2.
Bravi ragazzi, siamo solo all' inizio di questo percorso insieme!

In Austria invece, al Linztriathlon, distanza media, si è svolta la selezione austriaca per partecipare all' Europeo di triathlon medio a Walchsee 2016. L' obiettivo era la qualificazione e ce l' abbiamo fatta:  
Tanja Starl si è classificata al 2. posto W35-39 in 5:17 e quindi qualificazione raggiunta!
Prima però pensiamo all' IM Austria di fine giugno :-)

In generale c'è da aggiungere che su tutti questi campi gara gli atleti dovevano lottare con una giornata affosa che sicuramente ha influenzato le prestazioni. Ma questo vale per tutti gli atleti e negli sport outddor dobbiamo essere noi ad adattarci alla situazione che troviamo in quella determinata giornata, ovvero nel race day!
Quindi sono molto soddisfatta di come vi siete gestiti - lezione imparata ;-)

#inspire & #believe

Sara sul podio all' Idrosaclo di Milano


Paola vince la sua categoria all' olimpico di Barberino



Monday, May 23, 2016

Vittorie, piazzamenti...e tanti sorrisi


Questo fine settimana erano in gara 15 atleti pro train!
Visto che siamo comunque un numero limitato, una percentuale altissima :-)

Alti e bassi fanno parte dello sport e a volte ci aiutano a mettere in prospettiva il tutto.
Di questi 15 atleti, 3 non sono riusciti a finire la loro gara. I motivi sono diversi (dolori fisici, guasto meccanico) e stiamo cercando di mettere questi DNF subito nel cassetto e guardare avanti.

Passiamo ai risultati positivi:

Campionato italiano triathlon medio a Lovere:

Martina Dogana vince il suo sesto titolo italiano in 4:42.11, ottima condotta di gara, forma fisica in crescita, il resto l'ha fatto l'esperienza!
Grande Marty.
Irene Coletto, 11. assoluta e Campionessa Italiana di cat. S3 in 5:07.29. Problemi fisici delle ultime settimane non ci hanno permesso di allenare la corsa come avremo voluto, ma sappiamo il motivo e quindi c'è parecchio margine. #believe Irene!
Marzia Panizza, alla sua terza gara di triathlon in assoluto e alla prima esperienza su distanza media, ha semplicemente sorpreso tutti: 5:26.24, 25. assoluta e 3. categoria S2!
Sei solo all' inizio Marzia ;-)
Queste 3 donne, insieme alla compagna di squadra del CY Laser Triathlon Schio, Roberta Fedeli, hanno anche vinto il Campionato Italiano a squadre.
Fiera di voi ragazze!
Elena De Preto, 8. posto di cat. M3 in 6:31.36. Siccome ci alleniamo per un Itonman, il carico delle ultime settimane è stato alto e non siamo arrivati freschi a questa gara. Elena nonostante la fatica enorme riesce però a regalare sempre un sorriso, un esempio per tanti.
#inspire Elena!
Emanuele Mutti, 7. di cat. S2 in 4:59.57, qualche distrazione nel pre-gara è costata un po di energie nervose, vero Emanuele? ;-) ma siamo contenti della gara, i miglioramenti dall'anno scorso sono netti!
Patrizia Dorsi, Gustavo Lodi e Massimo Argiolas sono sono riusciti a finire la gara per dei motivi sopra menzionati. Guardiamo subito avanti.

IM Lanzarote:

Stefano Grossi, M55-59, finisher in 13:14.31! Ottima condotta di gara fino al 15.km della maratona, poi problemi allo stomaco! Ma Stefano non molla mai e porta a casa una medaglia "pesante" come dice lui :-) 
A novembre un altro IM per lui.
Grande Stefano!

70.3 St. Pölten:

Stefano Pavan, 21. M45-49 con il tempo di 4:51.29 prende la slot per il Campionato Mondiale 70.3 in Australia a settembre, ma per motivi familiari rinuncia. La soddisfazione di aver fatto una buona gara come step intermedio verso l'IM Austria rimane.
Manca poco Stefano ;-)

70.3 Barcelona:

Mirco Pulici, M35-39, finisher in 5:41.36. Era la sua seconda gara su questa distanza, nuoto difficile nel mare freddo e mosso, bici siamo crescita e mezza finale molto buona. Avanti con la preparazione per il suo primo IM, sempre a Barcelona in autunno.

Triathlon sprint Cervia:

David Galafassi, al rientro alle gara dopo un infortunio al polpaccio, ferma il crono dopo 1:05, senza dolori. Quindi iniezione di fiducia e motivazione per il resto della stagione.

Stralugano:

Mery Bernasconi e Michele Silvan hanno sfruttato l'occasione di partecipare alla mezza per svolgere un' allenamento di qualità (IM Austria è l'obiettivo). Entrambi molto bene, corsa regolare e ottima gestione. Mery 1:42.59 e Michele 1:22.46. Fiducia ragazzi ;-)

Nove colli:

Marco Bonetti, per divertimento e allenamento (IM Austria anche per lui) ha partecipato alla 9colli!

Grazie a tutti voi per i sorrisi!

  Martina, Campionessa Italiana triathlon 
                           medio

       Marty, Irene e Marzia, insieme alla 
      compagna di squadra, Roberta, sul  
                     podio più alto!

        Elena, sempre un sorriso pronto!

         Emanuele, in crescita costante!

   Mirco alla partenza del 70.3 Barcelona






Monday, May 16, 2016

Texas, New York, Candia e Villasimius...

Atleti pro train on the road: gare diverse in tanti posti diversi!

Negli Stati Uniti eravamo presenti con Stefano Matalucci, IM Texas, e Anna Pasquini Granfondo New York.

L' Ironman dei Woodlandes in Texas (North American Championship) è stato influenzato da un' alluvione forte avvenuta settimane fa e quindi la WTC ha accorciato il percorso bici di una 20km. Ma non basta qui: durante la gara, quando la maggior parte degli amatori era ancora sul percorso maratona, è arrivato un temporale così potente che la gara è stata interrotta per ca. 20'. Ovviamente insieme alle già difficili condizioni climatiche (caldo e gran umidità) era una situazione non facile da gestire.
Complimenti a Stefano, che nonostante queste avversità non controllabili ha portato a casa una buona prestazione: 10:31, e soprattutto nel tratto ciclistico ha mostrato un ottima gestione gara. La condizione era sicuramente meglio anche nelle altre due discipline (un nuovo PB in maratona di Milano questo' anno lo dimostra), ma ... questo è il nostro sport: se poi trovi 30 C con il 90% di umidità e ti fermano perché arriva una tempesta, non sempre si riesce a far vedere il vero valore.
Grande Stefano, non hai mollato un bel niente e porti a casa un' altra bella esperienza!

Anna, dopo mesi difficili di ambientamento nella sua nuova "casa" a New York, ha partecipato alla Granfondo NY, 50miglia in 3:36, ritrovando la gioia di pedalare all' aperto dopo un inverno sempre indoor.
Ora ripartiamo per preparare un IM autunnale :-) Anna, let's go!


A Candia appuntamento invece con il classico triathlon medio:
Alina Losurdo, in preparazione per il suo primo triathlon su distanza Ironman, il Challenge Venezia del 5 giugno, ha svolto un ottima prova con una gara controllata, equilibrata: 4:58.40 per lei e 2. posto S3 e 12. ass).
Good job girl!
Diego Ludovici, per motivi familiari, ha dovuto rinunciare al Campionato Italiano di Lovere (del 22maggio) e ha optato per il medio di Candia, 4:13.02 per lui (4.posto S4 e 25. ass). Gara per la prima volta gestita bene nella frazione bici e corsa in progressione per finire forte e soddisfatti con delle belle sensazioni. Finalmente Diego ;-)


In Sardegna, a Villasimius, invece triathlon olimpico per Massimo Argiolas. Ultima prova e allenamento intenso per gli italiani di Lovere prossima domenica: 2. posto M2 e 18 ass in 2:25.47. Siamo pronti!

Stefano all' IM Texas

  


 Alina, rientrata nel mondo del tiathlon 


 GF NY per Anna, IM is coming...




Sunday, May 8, 2016

Risultati top questo fine settimana!

Era un weekend molto impegnativo, le gare importanti hanno definitivamente avuto inizio e gli atleti pro train hanno dimostrato di esserci.
Se le gare di avvicinamento servono per crescere, negli obiettivi principali però vogliamo raccogliere ;-)

A volte un bel risultato dà l' impressione che tutto sia andato liscio, che la preparazione sia stata perfetta. Invece vi assicuro che nessuno di questi atleti qui sotto ha avuto un periodo di preparazione "facile". 
Non voglio però entrare nei dettagli, perché alcune cose è giusto che rimanghino private tra atleta e coach, fanno parte della fiducia reciproca, essenziale per crescere.
Però sono molto fiera di come poi in gara hanno reagito e gestito!

70.3 Vietnam: 
Gabriela Picco, 1. W50-54 in 5:36.58 e qualificazione Mondiale 70.3 in Australia

70.3 Mallorca: 
Mary Torre, 3. W55-59 in 6:21.47 e qualificazione Mondiale 70.3 in Australia

Challenge Rimini:
Martina Dogana, 4. pro in 4:57.03, prima atleta italiana
Emanuela Redaelli, finisher staffetta (nuoto)
Andrea Cattabiani, finisher in 6:04.08
Marco Bonetti, finisher in 5:48.32

Triathlon olimpico Caldaro:
Marzia Panizza, 5. posto S2 e 24. ass in 2:37.08 nella sua seconda gara di triathlon!

Triathlon sprint di Portovenere:
Emanuele Mutti, 6. posto S2 e 48. ass in 1:07.36



Gabi vincitrice F50-54 nel 70.3 Vietnam


Mary 3. W55-59 nel 70.3 Mallorca


Marty 4. pro al Challenge Rimini


Emanuela e Marco, finisher al Challenge Rimini


Marzia, 5. S2 all' olimpico di Caldaro


Andrea dopo il finish del Challenge Rimini